L’Emilia Romagna sostiene la ricerca di valenza internazionale

17 Ottobre 2018

La Regione intende promuovere un’azione di rafforzamento delle infrastrutture di ricerca fondamentali presenti in Emilia-Romagna, come previsto nella Attività 1.5.1 del Programma Operativo Regionale FESR 2014-2020.

La Regione ha approvato il Piano Regionale per le Infrastrutture di Ricerca in Emilia-Romagna. A seguito di una ricognizione condotta da Aster, ha individuato i tre ambiti di ricerca che, ponendo in rete i diversi enti risultati in possesso dei requisiti richiesti, possono essere riconducibili a infrastrutture di valenza nazionale o europea:

  • Supercalcolo e Big Data

  • Genomica, medicina rigenerativa e bio-banche

  • Materiali avanzati e sistemi di produzione innovativi

Le manifestazioni di interesse devono riguardare proposte progettuali di rafforzamento e consolidamento di Infrastrutture di Ricerca e Innovazione di valenza nazionale, europea e internazionale, che facciano riferimento al Piano Regionale per le Infrastrutture di Ricerca in Emilia-Romagna.

I progetti devono essere presentati da aggregazioni di enti e organismi di ricerca e Università attraverso la costituzione di associazioni temporanee di scopo (Ats) finalizzate al progetto, operanti nell’ambito di almeno una delle tre tematiche infrastrutturali individuate.

l contributo non potrà superare il 70% delle spese sostenute.

Le domande di sostegno potranno essere presentate entro il 21 dicembre 2018.

Per maggiori informazioni scrivici utilizzando il form sottostante.

Come possiamo aiutarti?

Contattaci o inviaci una richiesta online.