POR FESR 2014-2020, dalla Toscana contributi per l’internazionalizzazione

1 Ottobre 2018

È possibile presentare nuovamente domanda, fino ad esaurimento fondi, per il bando della Regione Toscana a favore dell’internazionalizzazione.

Il bando concede agevolazioni sotto forma di contributo in conto capitale, anche nella forma di voucher (limitatamente alle spese rivolte a fornitori nazionali), in regime de minimis, per investimenti di imprese localizzate Toscana che consistono nell’acquisire servizi di internazionalizzazione.

La proposta consiste nella formulazione di un progetto di internazionalizzazione, ovvero nella redazione di una relazione tecnica che descriva le varie fasi, ivi compresa quella realizzativa del risultato finale da conseguire.

Il progetto deve prevedere investimenti consistenti nell’acquisizione di servizi qualificati delle tipologie previste dal bando. Inoltre il progetto deve illustrare le modalità realizzative, finanziarie e gestionali dell’investimento.

Si prevede un contributo a fondo perduto, concesso per ogni tipologia di servizio acquisito in relazione alla dimensione dell’impresa.

Le spese per l’acquisizione di servizi all’internazionalizzazione ammissibili sono riconducibili alle seguenti tipologie:

C.1 – Partecipazione a fiere e saloni internazionali

C.2 – Promozione di prodotti e servizi su mercati internazionali mediante utilizzo di uffici o sale espositive all’estero

C.3 – Servizi promozionali

C.4 – Supporto specialistico all’internazionalizzazione

C.5 – Supporto all’innovazione commerciale per la fattibilità di presidio su nuovi mercati

Per maggiori informazioni scrivici utilizzando il form sottostante.

Come possiamo aiutarti?

Contattaci o inviaci una richiesta online.