POR FESR 2014/2020. Misura 4.2.1. Contributo per investimenti in efficientamento energetico di edifici e sedi di attività produttive

Il bando ha la finalità di sostenere le imprese che, all’interno di unità operative ubicate nel territorio regionale, realizzino investimenti per l’autoconsumo, volti all’efficientamento energetico o alla produzione di energia proveniente da fonti rinnovabili da parte delle PMI e, per le Grandi imprese, all’installazione di impianti di cogenerazione/trigenerazione ad alto rendimento.

Cosa Finanzia?

Per la linea 1: Efficientamento dei sistemi produttivi e delle strutture delle PMI sono oggetto di finanziamento i seguenti interventi:

  • Rifasamento elettrico;
  • Introduzione/sostituzione di motori, pompe, inverter, compressori o gruppi frigoriferi secondo le migliori tecnologie disponibili sul mercato;
  • Coibentazioni compatibili con i processi produttivi;
  • Recupero calore di processo da forni, trasformatori, motori o da altre apparecchiature;
  • Sistemi di ottimizzazione del ciclo vapore;
  • Isolamento dell’involucro opaco dell’edificio: pareti laterali esterne/interne (es. rivestimento a cappotto) o di quelle a contatto con zone non riscaldate, comprese le coperture, ovvero di tutte le superfici opache disperdenti;
  • Sostituzione di serramenti ed infissi e/o delle superfici vetrate Sostituzione di impianti di riscaldamento/raffrescamento con impianti alimentati da caldaie a gas a condensazione o con impianti alimentati da pompe di calore ad alta efficienza;
  • Sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore o a collettore solare per la produzione di acqua calda sanitaria, integrati o meno nel sistema di riscaldamento dell’immobile;
  • Sistemi di building automation e sistemi di controllo per l’illuminazione e la climatizzazione interna mediante timer, sensori di luminosità, presenza, movimento, concentrazione di umidità, CO2 o inquinanti;
  • Sistemi di climatizzazione passiva (sistemi di ombreggiatura, filtraggio dell’irradiazione solare, sistemi di accumulo, serre solari, sistemi trasporto luce naturale, etc.)

Per la linea 2: Impianti di co/trigenerazione delle Grandi imprese sono oggetto di finanziamento i seguenti interventi:

  • impianti di co/trigenerazione anche alimentati da FER.

Per la linea 3: Impianti di per la produzione di energia proveniente da FER delle PMI sono oggetto di finanziamento i seguenti interventi:

  • impianti fotovoltaici integrati nell’involucro edilizio;
  • mini eolici ubicati all’interno dell’unità produttiva;
  • impianti idroelettrici;
  • generatori alimentati da biomassa non derivante da colture alimentari (i biocarburanti da residui, anche residui di derrate alimentari, sono considerati biocarburanti di seconda generazione)

Come mi finanzia?

La dotazione finanziaria complessiva del presente Avviso è pari ad € 10.000.000, suddivise tra le seguenti Linee di intervento:

Il contributo è concesso a fondo perduto secondo le seguenti aliquote:

Linea di intervento 1: l’intensità massima dell’aiuto è così ripartita:

  • per le piccole imprese fino al 50%
  • per le medie imprese fino al 40%

Linea di intervento 2:

  • per le grandi imprese fino al 45%

Linea di intervento 3:

  • per le piccole imprese: fino al 65%;
  • per le medie imprese fino al 55%

Per i Comuni Abruzzesi inseriti nella Carta degli aiuti di stato a finalità regionale 2014-2020 vi è una maggiorazione del 5% dell’aliquota di contributo. (Alanno, Ancarano, Atessa, Bolognano, Bussi sul Tirino, Caporciano, Chieti, Collepietro, Colonnella, Controguerra, Corropoli, Cupello, Fossa, Gissi, L’Aquila, Manoppello, Monteodorisio, Mozzagrogna, Navelli, Nereto, Paglieta, Pescosansonesco, Pietranico, Poggio, Picenze, Prata d’Ansidonia, S. Egidio alla Vibrata, S. Omero, Salle, San Demetrio ne’ Vestini, San Salvo, Scafa, Scoppito, Sulmona, Torano Nuovo, Turrivalignani)

Chi può partecipare?

Possono beneficiare del sostegno le PMI e le Grandi imprese

Quali sono i tempi di presentazione delle domande?

Le domande di sostegno devono essere presentate a partire dalle ore 10:00 del 22 Febbraio 2019 e fino alle ore 12:00 del 8 Aprile 2019.

Per maggiori informazioni scrivici utilizzando il form sottostante.

Come possiamo aiutarti?

Contatta un nostro consulente o inviaci una richiesta online.