Un milione e mezzo di euro per finanziare progetti e iniziative in ambito Industria 4.0. E’ quanto messo a disposizione dal primo bando del MADE, il Competence Center milanese nato per supportare le imprese nel loro percorso di trasformazione digitale verso l’Industria 4.0 e riconosciuto come uno dei poli di eccellenza per lo sviluppo di attività di orientamento e formazione e di progetti di innovazione, ricerca industriale e sviluppo sperimentale sui temi dell’Industria 4.0.

Il presente bando è finalizzato a selezionare le proposte di progetti di innovazione, ricerca industriale e sviluppo sperimentale sui temi dell’Industria 4.0 che saranno realizzati preferibilmente attraverso le competenze e le strumentazioni di cui MADE è dotato.

Rivolto in particolar modo alle piccole e medie imprese, il bando nasce con l’obiettivo di supportare l’adozione di tecnologie digitali per l’innovazione di prodotto, di servizio e di processo ed è stato progettato al fine di configurare il MADE come una piattaforma di risorse, know-how e competenze a supporto della trasformazione digitale.

Il finanziamento previsto può arrivare a un massimo di 200.000 euro per progetto, nel limite del 50% del suo valore complessivo. Ogni impresa o aggregazione di imprese ha la possibilità di candidare una o più proposte progettuali, purché abbiano come focus l’industria 4.0: dall’innovazione di prodotto/servizio allo sviluppo di prototipi e demo, dall’individuazione di partner e tecnologie adatti a supportare l’innovazione fino a servizi di consulenza tecnologica finalizzati all’implementazione di soluzioni tecnologiche, organizzative e gestionali che possano migliorare i processi delle imprese, rigorosamente in ottica Industria 4.0.
I progetti presentati e ammessi saranno esaminati da una Commissione composta da valutatori indipendenti, sulla base di una serie di criteri che considerano la fattibilità e la congruenza progettuale sia in termini di innovazione che in termini economici, l’impatto generato nel settore di riferimento e la capacità del progetto di produrre ricadute positive ai fini della tutela della salute e sicurezza dei lavoratori e della sostenibilità energetica dell’attività produttiva. Le spese ammissibili al finanziamento comprendono spese di personale, costi relativi a strumentazione e attrezzature di nuova acquisizione, costi per la ricerca contrattuale, le conoscenze e i brevetti acquisiti od ottenuti in licenza da fonti esterne alle normali condizioni di mercato, nonché costi per i servizi di consulenza e servizi equivalenti utilizzati esclusivamente ai fini del progetto.

Le proposte progettuali dovranno essere presentate esclusivamente per via telematica tramite la piattaforma PICA (Piattaforma Concorsi Atenei) di Cineca, entro e non oltre il 20 gennaio 2020.

E’ possibile consultare il sito del MADE per maggiori dettagli.