Finanziamenti a fondo perduto per sostenere le imprese emiliano romagnole che investono in export e percorsi di internazionalizzazione, realizzati anche in ambito digitale.
Con il bando Digital Export 2020 Unioncamere Emilia-Romagna, in collaborazione con la Regione, mette a disposizione una dotazione complessiva pari a 788.286,67 euro per sostenere concretamente il rilancio di export e internazionalizzazione dopo la paralisi generata dalla pandemia da Covid-19.

L’obiettivo di Digital Export 2020 è quello di rafforzare la presenza all’estero delle MPMI regionali, non solo attraverso la realizzazione di iniziative promozionali, ma anche di progetti volti ad accrescere le competenze delle imprese in tema di internazionalizzazione, con una particolare attenzione nei confronti delle soluzioni offerte dalla tecnologia digitale. Attraverso servizi di consulenza esterna qualificata, le imprese verranno sostenute in percorsi che puntano al rafforzamento della propria presenza sui mercati esteri, ma anche all’acquisizione di una maturità organizzativa e manageriale in termini di internazionalizzazione. Il bando si rivolge prioritariamente a imprese manifatturiere e di alcuni servizi connessi alla manifattura, esportatrici abituali o esportatrici occasionali e, in via secondaria, anche a imprese non esportatrici, aventi sede legale e/o operativa in Emilia-Romagna.

Tipologie di attività ammesse al bando Digital Export 2020:

  • Attività formative, a carattere specialistico, anche di avvicinamento ai servizi digitali e virtuali (come ad esempio la gestione di business online e di supporto all’inserimento nei marketplace)
  • Attività di assistenza a carattere specialistico in tema di export, internazionalizzazione ma anche di avvicinamento ai servizi digitali e virtuali
  • Potenziamento degli strumenti comunicativi e di marketing (come ad esempio predisposizione o revisione del sito web in una o più lingue straniere, promozione online..)
  • Sviluppo di canali promozionali e commerciali digitali attraverso l’accesso a piattaforme di e-commerce internazionali (b2b e b2c)
  • Posizionamento su piattaforme/marketplace/sistemi di smart payment internazionali per l’avvicinamento alla gestione di business on line
  • Partecipazione a fiere a carattere internazionale e a convegni specialistici a carattere internazionale esclusivamente in modalità virtuale
  • Protezione del marchio dell’impresa
  • Ottenimento delle certificazioni di prodotto
  • TEM o DEM (Temporary o Digital Export Manager)
  • B2b e b2c anche virtuali attraverso l’utilizzo di piattaforme digitali

Le imprese potranno presentare un solo progetto finalizzato a supportarle sui mercati internazionali (senza vincolo sul numero di Paesi target). La misura prevede un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese, nel limite massimo di 20.000 € (a fronte di spese complessive pari a 40 mila euro).

Lo sportello del Bando Digital Export aprirà dal 22 Giugno alle ore 16.00 del 13 Luglio 2020. L’arco temporale per la realizzazione delle iniziative che potranno beneficiare dei contributi va dal 1° Gennaio al 31 Dicembre 2020.

Il 22 Giugno alle ore 10.30 Unioncamere ha organizzato un webinar di presentazione per illustrare finalità, contenuti del bando e modalità di partecipazione. E’ possibile iscriversi all’iniziativa a questo link.