Anche per l’anno accademico 2019-2020, si riconferma la nostra collaborazione con il MIEX, il Master di international Management promosso dall’Alma Mater Studiorum di Bologna. Per la settima edizione consecutiva, la nostra società verrà coinvolta nella formazione didattica degli studenti, tenendo un ciclo di lezioni sui temi del World Trade e dell’Internazionalizzazione delle MPMI italiane.

Programmate dal 31 Marzo all’8 Aprile, le lezioni verranno erogate agli studenti in modalità e-learning a causa dell’attuale emergenza sanitaria. L’attività formativa che ci vede coinvolti riguarda inoltre il coordinamento dei gruppi di lavoro per lo sviluppo dei project works conclusivi del corso, e il supporto degli studenti con attività di tutoring, che verranno a loro volta erogati a distanza.

A tenere le lezioni di fronte alla platea virtuale dei 55 studenti MIEX (di cui 18 italiani e i restanti 37 provenienti da diversi paesi del mondo) Federico Rubini, coadiuvato da Ailar Jabbari e Sandra Pagano. Ex alunna del Master MIEX, Sandra è recentemente entrata a far parte del nostro team in qualità di Project Assistant: “L’esperienza al MIEX ha coronato il mio percorso di studi non solo a livello accademico, ma anche in termini di esperienza sul campo e consolidamento di competenze interculturali, proiettandomi quindi nel mondo del lavoro” ha commentato Sandra, che questa settimana si ritrova seduta dal lato opposto della cattedra del Master. “A un anno dal termine del Master, sono felice di potermi confrontare con i nuovi studenti e portare il mio contributo concreto nel loro percorso”.

miex-lezione-onlineFederico Rubini, Sandra Pagano e Ailar Jabbari con il nostro Presidente Giovanni Roncucci, intervenuto online questa mattina per inaugurare il ciclo di lezioni e salutare gli studenti MIEX

A fianco del MIEX dal 2013

A partire dal 2013, Roncucci&Partners ha avviato la sua collaborazione con il Master MIEX in qualità di docente specializzato in tema di internazionalizzazione, prima attraverso il contributo del nostro Presidente Giovanni Roncucci e, via via con la collaborazione di altri membri del nostro team. La proficua collaborazione comprende anche l’adesione al MIEX Business Network, una rete che coinvolge le aziende nel medio-lungo, periodo offrendo loro la possibilità di attivare internship e di assumere giovani manager con profili internazionali e una approfondita conoscenza in international business. Una delle caratteristiche salienti del MIEX è proprio la rete aperta di aziende partner, che permette al mondo accademico di incontrare la pratica e viceversa. Una proposta formativa vincente, che negli anni ha saputo crescere e migliorarsi: nella classifica Eduniversal 2019 riguardante i migliori Master e programmi MBA in tema di International Management, il MIEX si trova al primo posto tra i master italiani, e decimo tra quelli europei. I risultati della classifica Eduniversal si basano su una serie di dati concreti: il collocamento lavorativo dopo il percorso di studi, il salario del primo impiego, la relazione tra ateneo e recruiter, in termini di proattività e affidabilità delle offerte d’impiego proposte.

La formula del Master MIEX: formazione accademica ed esperienza sul campo

L’obiettivo del Master MIEX in International Management è quella di formare e modellare professionisti dinamici e completi, capaci di affrontare il complesso sistema dell’International Business Management e di soddisfare le esigenze delle aziende che operano a livello internazionale. Per farlo, ha sapientemente mixato aspetti teorici di alto livello con esperienze di lavoro sul campo, attraverso la collaborazione con una solida rete di partner globali, costruita in Italia e all’estero.

Progettato e realizzato per la prima volta nel 2001 dall’Università di Bologna in collaborazione con ICN Business School di Nancy (Francia), il MIEX ha gradualmente esteso le partnership ad altri atenei internazionali. Oggi, accanto all’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna e l’ICN di Nancy, sono stabilmente coinvolti gli atenei di La Salle (Messico), l’MIGMO di Mosca (Russia), l’ECUST di Shanghai (Cina), l’UFRGS di Rio Grande do Sur (Brasile) e, da questa edizione, l’ICN Business School di Berlino (Germania).